PRESENTOSA

Presentosa vendita online

Da dove nasce il nome LA PRESENTOSA?

Il nome sarebbe dovuto alla voce “PRESENTENTE”, vale a dire “PRESENTAZIONE”, relativa al fidanzamento (è del tutto erronea la credenza che significa  “presuntuosa”, in relazione alla presunzione della donna che lo esibiva).

Si tratta di un gioiello di cui si trova menzione già in Gabriele D’Annunzio, nel romanzo “Trionfo della morte” del 1894: Portava agli orecchi due grevi cerchi d’oro e sul petto la PRESENTOSA, una grande stella di filigrana con in mezzo due cuori.

Il cuore doppio in un esemplare è fra una chiave simbolica; altrove sono aggiunte lacrime e sangue.

La fantasia si sbizzarrisce e a volte il cuore stesso è unico o manca del tutto, sostituito da decorazioni, ad esempio un disco, volatili, iniziali di lettere grandi, o del nome del donatore o di quello della destinataria), una corona.

Le fiammelle sopra ai cuori evidenziano un ennesimo simbolismo.

I raggi sono un numero variato, da sette a diciannove addirittura, ed hanno forma triangolare non identica.

Questo medaglione circolare nelle sue vari parti può svilupparsi con intrecci complicati, simboli, girali, volute, fantasie geometriche, se ne conosce una sulla quale è inciso il nome “Chiara”, evidentemente la proprietaria.

In Abruzzo ed altrove era utilizzata quale pegno d’amore del fidanzato alla futura sposa.

Con ogni probabilità è di origine barocca, almeno nel Settecento, trovandosi citata nel 1804 in un documento del notaio Domenicoantonio Aloè di Guardiagrele; per l’esattezza, si tratta di capitoli matrimoniali in cui compaiono una PRESENTOSA  corallina ed un’altra d’oro con rubini.

Se ne conoscono almeno otto tipologie; in alcune l’oro varia da otto a dodici carati; solo gli orafi di Sulmona e Pescocostanzo producevano ornati in filigrana, altrove era diffusa la cordellina.

A quanto pare, Agnone, Pescocostanzo, Guardiagrele sono i centri di maggiore antichità.

A Scanno si diffuse a partire dall’inizio del Novecento;non sempre è possibile la completezza, sia per la mancanza di documenti, sia perchè gli esemplari non erano datati.

Possiamo chiudere dicendo che la produzione in passato, di questo gioiello altamente meraviglioso nella sua autenticità ,veniva realizzato in Abruzzo e nell’Italia meridionale.

Visualizzazione di tutti i 10 risultati

Visualizzazione di tutti i 10 risultati