OROLOGI ORIS

LE ORIGINI

Oris viene fondata da Paul Cattin (a destra) e Georges Christian nella cittadina svizzera di Hölstein. I due uomini acquistano la fabbrica di orologi Lohner & Co., appena chiusa, e il 1° giugno del 1904 stipulano un contratto con il sindaco locale. Chiamano la nuova azienda di orologi con il termine Oris, dal nome di un ruscello nelle vicinanze.

L’OROLOGIO 8-GIORNI

Durante la Seconda Guerra Mondiale, la produzione dell’azienda è limitata a circa 200.000 esemplari l’anno. Oris mantiene in vita l’attività grazie alla produzione di sveglie, che sfocia nel lancio dello storico modello con riserva di carica di otto giorni presentato alla fine degli anni Quaranta

SINERGIE DI GRUPPO

Nel 1970, Oris entra a far parte dell’ASUAG, che in seguito diventerà Swatch Group. Il timing non poteva essere peggiore perché la crisi del quarzo attanaglia ormai l’industria orologiera svizzera. Oris, non più indipendente, incontra un decennio durante il quale la produzione precipita e il numero dei dipendenti crolla da 900 a poche decine. Il suo futuro verrà garantito in seguito da un’operazione di acquisto di azioni da parte del management che restituirà a Oris il suo status di società indipendente.

HIGH-MECH

L’azienda nel 1990 conia lo slogan High-Mech per esprimere la qualità e il valore dei suoi movimenti meccanici Swiss Made. Nello stesso anno, presenta il Players Watch, un segnatempo ispirato al mondo del calcio dotato di quattro contatori indipendenti.

COMPLICAZIONI

La decisione di Oris di produrre soltanto orologi meccanici sfocia nel 1991 con il lancio del Calibro 581, movimento di grande successo. In quel momento, è il calibro più complicato della marca, dotato di un modulo con fasi lunari sviluppato in proprio da un team di orologiai dell’azienda.

ORIS SI SINTONIZZA CON IL JAZZ

L’Oris London  1996 al Jazz Festival diventa la prima grande partnership del Marchio e segna l’inizio di un forte legame emotivo tra Oris e il jazz. L’azienda celebra l’evento con il lancio del suo primo orologio dedicato al jazz, un esemplare in onore del sassofonista inglese Andy Sheppard.

UNA PRIMA MONDIALE

Oris nel 1997  presenta l’innovativo Worldtimer, orologio dotato di una funzione brevettata che permette la regolazione dell’ora locale in avanti o all’indietro saltando le ore per mezzo di pulsanti ai lati della cassa. Se l’ora locale viene modificata avanti o indietro a cavallo della mezzanotte, la data si regola di conseguenza.

COSTRUITO PER I PILOTI

Oris nel 1999 aggiunge il BC3 automatico alla sua collezione di orologi per l’aviazione. Il BC3 inaugura un nuovo corso di design per l’azienda. Il suo quadrante rigoroso e leggibile è abbinato a una forma della cassa funzionale che dà vita a un look moderno dal successo travolgente. Tra le sue principali caratteristiche troviamo la cassa in acciaio inossidabile dalla finitura satinata, che assorbe la luce piuttosto che rifletterla, e un bracciale montato a filo o il cinturino in caucciù.

LA BELLEZZA DELLO SPORT

Con l’Oris TT1, l’azienda dona nuovo slancio alla sua gamma di orologi ad alte prestazioni. Il nuovo orologio è dotato di una lunetta in caucciù nero e di una cassa in acciaio inossidabile, fusa insieme a un cinturino sportivo in caucciù che imita il disegno longitudinale di uno pneumatico di Formula 1.

IL ROTORE ROSSO

Nel 2002, il Rotore Rosso diventa il marchio di fabbrica registrato di Oris. Rappresenta la filosofia di Oris di produrre orologi meccanici Swiss Made di alta qualità con funzioni utili nel mondo reale, a un prezzo accessibile.

PENSARE IN GRANDE

Oris è in prima linea nel cavalcare il trend degli orologi oversize e presenta l’Oris XXL, una linea di orologi sportivi di grandi dimensioni. E’ significativo che questa sia la prima collezione Oris disponibile in tre taglie e con tre diversi movimenti, nello sforzo di offrire agli appassionati una scelta più ampia senza dover scendere a compromessi sullo stile o sulla qualità.

UN CLASSICO SENZA TEMPO

Oris presenta la Collezione Artelier, una linea di segnatempo classici ed eleganti, molti dei quali dispongono di calibri di grande affidabilità sviluppati in proprio dagli orologiai della marca.

SULLA GRIGLIA DI PARTENZA

Nel 2003, Oris sigla un accordo con il team Williams Formula 1 e lancia il suo primo orologio Williams F1 Team, dando vita a una proficua collaborazione che genera numerosi orologi e innovazioni. Nel 2015, viene presentata la Collezione Oris Williams, prima linea di segnatempo dedicata all’icona della Formula 1

IL RITMO DEL MITO

Gli stretti legami di Oris con il jazz prendono vita grazie a una collezione di orologi in onore di Miles Davis, uno dei più influenti musicisti del XX secolo. L’elegante forma rettangolare della cassa dimostra la passione di Oris sia per la forma, sia per la funzione. La collezione viene completata con un modello tonneau e un esemplare per signora tempestato di diamanti.

Visualizzazione di tutti i 2 risultati

Visualizzazione di tutti i 2 risultati