Diamanti da investimento

Per generare il miglior investimento possibile non possiamo prendere una pietra qualunque ma la scelta deve ricadere su un diamante con la "D" maiuscola. Abbiamo visto nella pagina "classificazione dei diamanti" come questi splendidi oggetti vengano classificati in base ad alcune caratteristiche principali dette le 4C, ecco è proprio partendo da queste qualità che andremo a scegliere il miglior diamante esistente in natura, il più raro, cioè quello che abbia il massimo in ognuna delle quattro categorie e non solo, scopriremo alla fine che ci sono altre classificazioni oltre le quattro principali altrettanto importanti soprattutto quando si parla di affrontare un investimento di questo tipo.

diamante da investimento

Come scegliere i giusti diamanti da investimento?

Purezza: è consigliato solo il livello massimo nella scala della purezza ovvero IF (Internally flawless).

Colore: è consigliato il valore di colore più alto cioè D "incolore" scendendo al massimo non oltre G.

Carati o peso: per quanto riguarda la caratura il mio consiglio è quello di concordarla con l'esperto di gemme in base alle vostre esigenze e all'uso che ne vorrete fare, per darvi un'idea voglio fornirvi un esempio...si potrebbe propendere per più diamanti da 0.5 a 2.0 carati in modo da ottenere in futuro un disinvestimento più semplice e sicuro, è meglio investire su più pietre piccole che in una sola grande e pesante che sarebbe difficile da rivendere, perchè si restringerebbe di molto la cerchia di persone che possono permettersi un investimento simile, mentre avendo diamanti leggeri avremmo molte più possibilità. Ma questa non è la norma, ripeto i casi sono diversi e variano da cliente a cliente.

Il taglio: consigliato il taglio classico "BRILLANTE" con proporzione e simmetria excellent o very very good.

Oltre le 4C: fluorescenza, trattamento e certificato gemmologico.

Fluorescenza

Un diamante che si rispetti deve avere fluorescenza nulla, poichè tale caratteristica peggiora il valore dello stesso. Per effettuare un test si pone il diamante sotto una luce ultravioletta e quest'ultimo non deve reagire in alcun modo. Se dovesse ad esempio illuminarsi come una lampadina allora forse dovremmo propendere per un'altra pietra perchè significa che il suo valore non sarà elevato e quindi poi anche difficilmente rivendibile.

La fluorescenza nei diamanti

Trattamento dei diamanti

Riempimento delle fratture, perforazione con il laser e l'alterazione del colore mediante radiazioni sono i principali trattamenti che si eseguono sui diamanti per migliorarne le caratteristiche. Immaginate per esempio una pietra che abbia delle piccole occlusioni, quindi non pura, per pulirle si procede ad eseguire un forellino microscopico con il laser, si inserisce successivamente dell'acido in modo da "sbiadire" le varie impurità , infine viene richiuso con una resina particolare per impedirne l'infiltrazione di sporcizia o polvere. Ma queste resine col tempo possono deteriorasi e a quel punto ci ritroveremmo in mano un diamante bucato e il suo valore precipiterebbe. Oppure alcuni diamanti vengono irradiati per modificarne il colore aumentandone il valore, ma voglio porvi una semplice domanda: portereste mai al dito qualcosa di radioattivo? Io no. I diamanti da investimento non devono aver subito alcun tipo di trattamento, poichè questi ultimi ne peggiorano il valore. Grazie ad appositi strumenti ed esperienza professionale siamo in grado di eseguire test specifici per capire se un diamante è stato sottoposto ad alcuni di questi processi.

Certificato Gemmologico

I diamanti da investimento devono sempre essere accompagnati da un certificato gemmologico autentico che ne attesti le loro caratteristiche e qualità. Questo documento viene rilasciato da un istituto di analisi gemmologica, non aumenta il valore dell'oggetto in se ma tutela chi lo compra, è importante e fondamentale per poter verificare in qualsiasi momento caratteristiche e prezzo. Per la pietra rappresenta una carta d'identità. Diffidate da chi vi propone una pietra che non sia accompagnata dalla sua certificazione oppure che quest'ultima non sia stata elargita da un laboratorio certificato a livello mondiale. I principali certificatori internazionali sono:

  1. IGI - International Gemmological Institute, http://www.igiworldwide.com
  2. GIA - Gemological Institue of America, http://www.gia.edu
  3. HRD - Hoge Raad Voor Diamant di Anversa, http://www.hrdantwerp.com/en/home
  4. IIDGR - International Institute of diamond grading & research, https://www.iidgr.com/

Il Certificato gemmologico

Prima di acquistare un diamante da investimento bisogna contattare l'esperto, che in base alle vostre esigenze ovvero il portafogli e l'utilizzo che ne vorrete fare vi consiglierà il meglio.

 

richiedi una valutazione per il tuo investimento