Ctu tribunale

Consulente tecnico di parte

Consulente tecnico d' ufficio

Un’altra mansione non certo di second’ordine nella professione del gemmologo è la perizia tecnica in campo legale. La consulenza giudiziaria prevede l'intervento di liberi professionisti che svolgono la propria opera sia per il giudice sia per le parti in causa: nel primo caso si parlerà di consulente tecnico d’ufficio CTU, figura professionale, prevista dall’ordinamento, che lavora al fianco del Giudice; nel secondo caso si parlerà di consulente di parte (CTP). Al consulente tecnico di parte, libero professionista, di regola operante in un determinato campo tecnico/scientifico, una parte in causa assegna un incarico peritale perché ritiene l’incaricato esperto in uno specifico settore. Il consulente di parte ha quindi un ruolo fondamentale per la risoluzione di questioni che, sempre più spesso, sono legate a valutazioni di carattere tecnico molto precise. Sia il consulente tecnico d’ufficio che il consulente di parte compilano un elaborato dettagliato sulla loro analisi che prende il nome di perizia tecnica. La perizia tecnica viene condotta con lo scopo di attribuire a un gioiello una serie di parametri che lo definiscono da un punto di vista costruttivo ed estetico. È spesso fatta su gioielli e gemme che non sono mai state stimate prima e di cui i possessori o destinatari (eredi, assegnatari, ecc.) vogliono conoscerne il valore, oppure per conoscere il valore di un gioiello o di una gemma a distanza di anni dall'acquisto, o ancora, in una controversia, per stabilire i termini di un risarcimento o di una frode. Una perizia corretta si fonda su:

Tale perizia tecnica può contenere o meno una relazione di stima. Quest’ultima consiste nell’attribuire a un prezioso un dato valore in base alle condizioni di mercato che dipendono da alcune variabili sia relative ai materiali che alla tipologia di lavorazione.